Agricoltura

Alluvione Emilia: ISMEA prevede tasso zero per imprese agricole

Con un comunicato del 24 maggio ISMEA informa delle misure disposte a sostegno delle popolazioni colpite dall'alluvione dell'Emilia.

Per le imprese titolari di finanziamenti in essere con ISMEA:

  1. sospensione dei pagamenti delle rate con scadenza 2023 per un periodo pari alla durata dello stato di emergenza;
  2. sospensione dei termini concessi per la realizzazione dei piani aziendali per un periodo pari alla durata dello stato di emergenza e conseguente spostamento della data termine di chiusura del piano;
  3. sospensione dei termini concessi per la realizzazione degli investimenti finanziati per un periodo pari alla durata dello stato di emergenza e conseguente spostamento della data del termine;
  4. sospensione dei termini concessi per la richiesta degli Stati Avanzamento Lavori (SAL) per un periodo pari alla durata dello stato di emergenza e conseguente spostamento della data del termine;
  5. sospensione di tutte le attività di non-performing e quelle di attestazione ai sensi dell'art. 13, comma 4-bis, D.L. 193/2016 per un periodo pari alla durata dello stato di emergenza.

Le sospensioni approvate operano automaticamente

Viene specificato che, relativamente alle rate di ammortamento la sospensione riguarda sia la quota capitale che la quota interessi

Le modalità di rinvio saranno determinate nel corso del corrente esercizio finanziario, neutralizzando comunque al momento l'applicazione di interessi di sospensione per il 2023.

Alluvione Emilia: ISMEA prevede tasso zero per imprese agricole

Il comunicato inoltre informa del fatto che:

  • per tutte le altre imprese attive nel perimetro che sarà definito dai provvedimenti governativi
  • sono stati stanziati 15 milioni di euro a valere sul patrimonio ISMEA 
  • per l'erogazione di prestiti a tasso zero di importo fino a 30.000 euro 
  • finalizzati a garantire liquidità per la continuità aziendale. 

Potranno accedere al prestito tutte le PMI agricole e della pesca che alla data del 31 dicembre 2022 non si trovavano già in difficoltà ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014. 

La durata massima del finanziamento è cinque anni, con due anni di preammortamento; l'impresa rimborsa il prestito mediante il pagamento periodico di tre rate rappresentate da cambiali agrarie con scadenza fissa 36, 48 e 60 mesi. 

La misura sarà attiva non appena conclusi gli adempimenti anche in materia di aiuti di Stato.
Relativamente alle attività di garanzia che presta ISMEA in favore delle PMI agricole e della pesca, per quanto attiene alle esposizioni concesse in via ordinaria, le stesse si adegueranno automaticamente alle decisioni di sospensione e/o di allungamento che segnaleranno le Banche.